Home » , , » Cattivissimo me animation movie dalla morale forse scontata ma poco praticata.

Cattivissimo me (Despicable Me) è un film d'animazione del 2010, uscito negli Stati Uniti il 9 luglio 2010 e in Italia il 15 ottobre de...

Cattivissimo me (Despicable Me) è un film d'animazione del 2010, uscito negli Stati Uniti il 9 luglio 2010 e in Italia il 15 ottobre dello stesso anno.

Consapevole com'è della simpatia che sempre si portano dietro i bad guy (soprattutto se alla cattiveria uniscono un po' di goffaggine) la sceneggiatura punta tutta la prima parte sulla malvagità del protagonista dal naso adunco (ma osservate come quel naso diverrà utile nella narrazione di una fiaba) per poi trasformarlo in un cuore tenero.

Se inizialmente abbondano le tecnologie alla 007 così come l'iperattività dei Minion (che sembrano parenti stretti degli Oompa Loompa di Willywonkiana memoria con la variante che qualche diversità tra loro ce l'hanno) la storia lascia progressivamente spazio alle dinamiche di relazione per giungere a una morale forse scontata ma poco praticata in una società globale che si basa sul pre-giudizio: mai dire mai.

Cattivissimo_me

Nel caso di Cattivissimo me il pubblico dei più piccoli può trovare occasione di divertimento (anche se qualche inevitabile citazione non manca). Perché senz'altro la sceneggiatura si rivela debitrice di 'classici' della letteratura tout court come "Racconto di Natale" di Dickens (se Scrooge significa spilorcio Gru sta come abbreviazione di gruesome= orrendo/macabro) e "Le streghe" di Roald Dahl (anche lì c'era un orfano e le streghe si camuffavano da persone qualunque come fa Gru).

Trama.

Gru, un aspirante supercattivo, famoso per essere una delle persone più cattive della città, prova piacere a fare dispetti e a veder soffrire le altre persone ed è in possesso di una serie di aggeggi che gli consentono di compiere ogni tipo di cattiveria. Questa "cattiveria" nasce per colpa della madre del protagonista la quale fece vivere un'infanzia terribile e piena di disagi al piccolo Gru. Dopo aver ricevuto la notizia del furto della piramide di Giza da parte di un altro misterioso cattivo, Gru decide di rubare la Luna. Sull'onda dell'entusiasmo per tale progetto, Gru si reca in una misteriosa "Banca dei cattivi", dove chiede un prestito per portare a buon fine il suo piano, negatogli poiché ancora gli manca una parte fondamentale della missione: il raggio restringente.

In questa occasione Gru conosce Vector, simpatico ma patetico supercattivo che rivela di essere il misterioso ladro della piramide. Questo spinge l'incredulo Gru a detestarlo, congelandogli perfino la testa per dispetto. Gru riesce finalmente a rubare il raggio restringente, che però gli viene sottratto da Vector, il quale dispone di tecnologie molto più avanzate di quelle a disposizione di Gru. Egli non riuscirà a recuperare il raggio, finché lui stesso, vedendo delle bambine che indenni entrano nella casa di Vector per vendere dei biscotti, dichiara di aver avuto un'"Idea luminosa": adottare quelle stesse bambine per sfruttarle per riportare il raggio restringente nelle sue mani.

Dopo aver adottato le tre sorelle Margot, Edith e Agnes, Gru si prepara a portare avanti il piano ma viene sempre più distratto dalle tre, fino a ritrovarsi nei panni di un padre amorevole. La cosa, tuttavia, non gli dispiace in quanto ormai si è affezionato alle tre piccoline. Il dottor Nefario, suo alleato, tenta di riportarlo alla "ragione" costringendolo a restituire le bambine. Ormai il raggio restringente è già nelle sue mani e i problemi finanziari sono stati superati grazie al piccolo contributo monetario delle bambine, al seguito delle quali si aggiungono i minion, misteriosi umanoidi gialli che costituiscono la forza lavoro di Gru e Nefario.

Dopo aver salutato le bambine poiché loro dovevano andare a sostenere un saggio di danza, Gru ruba la Luna e scoprirà di tenere più alle bambine che a quel furto. Così si precipita al saggio di danza delle bambine ma scopre che Vector le ha rapite per ricattarlo, obbligandolo a scambiarle con la Luna. Gru accetta lo scambio ma Vector, tanto patetico quanto scorretto, lo imbroglia e si rifiuta di restituire le bimbe. Nel frattempo il dottor Nefario scopre che gli effetti del raggio restringente sono a effetto limitato, in quanto essi svaniscono dopo poco tempo in base alla massa del corpo su cui è stato utilizzato, vale a dire che più grande è l'oggetto sottoposto più breve è il tempo del rimpicciolimento. La Luna infatti comincia a ingrandirsi. Dopo una serie di rocambolesche imprese, Gru riuscirà a salvare le tre bambine. Una volta che la Luna torna normale e di nuovo nello spazio, Gru lascia la carriera da cattivo, rinnovato dall'amore per le bambine, per diventare padre a tempo pieno, mentre Vector rimane intrappolato sulla Luna.

La colonna sonora è stata composta da Hans Zimmer, Heitor Pereira e Pharrell Williams. Alla colonna sonora hanno partecipato anche artisti come Lupe Fiasco e Robin Thicke, che interpreta il brano nei titoli di coda intitolato My Life. Nella versione italiana My Life è stata eseguita da Giorgia con il titolo Tu sei.

Doppiatori originali

    Steve Carell: Gru
    Jason Segel: Vector
    Russell Brand: Dr. Nefario
    Julie Andrews: mamma di Gru
    Will Arnett: Mr. Perkins
    Kristen Wiig: Miss Hattie
    Miranda Cosgrove: Margo
    Dana Gaier: Edith
    Elsie Fisher: Agnes
    Rob Huebel: speaker TG
    Danny McBride: Fred McDade
    Pierre Coffin: Mark/Tim/Phil
    Ken Jeong: scienziato

Doppiatori italiani

    Max Giusti: Gru
    Edoardo Stoppacciaro: Vector
    Nanni Baldini: Dr. Nefario
    Manuela Andrei: mamma di Gru
    Alessandro Budroni: Mr. Perkins
    Angela Brusa: Miss Hattie
    Rossa Caputo: Margo
    Alice Venditti: Edith
    Arianna Vignoli: Agnes
    Massimo Braccialarghe: speaker TG
    Manfredi Aliquò: Tim
    Francesco De Francesco: Phil
    Franco Mannella: Fred McDade
    Oreste Baldini: Mark

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google, Linkedin, Instagram o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

0 commenti:

Posta un commento

Random Posts

Archivio

follow us in feedly Segnala Feed WebShake – spettacolo Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog Aggregatore di blog FeedelissimoItalian Bloggers Blog ItalianiAggregatore Subscribe using FreeMyFeed