Narcos: Messico (Narcos: Mexico) è una serie televisiva di genere poliziesco creata e prodotta da Carlo Bernard e Doug Miro. Inizialmente c...

Narcos: Messico (Narcos: Mexico) è una serie televisiva di genere poliziesco creata e prodotta da Carlo Bernard e Doug Miro.

Inizialmente concepita come quarta stagione della serie televisiva Narcos, è stata poi sviluppata come una serie spin-off incentrata sul Cartello di Guadalajara in Messico.

La storia è incentrata sull'ascesa del Cartello di Guadalajara negli anni '80 quando Félix Gallardo ne assume il comando, unificando i trafficanti per costruire un impero.

Quando l'agente della DEA Kiki Camarena si trasferisce insieme a sua moglie e suo figlio dalla California a Guadalajara per assumere un nuovo incarico, scopre rapidamente che il suo nuovo compito sarà più impegnativo di quanto avrebbe mai potuto immaginare. Mentre Kiki indaga su Félix, si verifica una tragica catena di eventi, che influenzano il traffico di droga e la guerra contro di essa negli anni a venire.


Interpreti e personaggi
Michael Peña: Kiki Camarena
Diego Luna: Miguel Ángel Félix Gallardo


Doppiatori e personaggi
Daniele Raffaeli: Kiki Camarena
Personaggi ricorrenti
Gli altri membri del cast includono[1][2]:

Butch Sears, interpretato da Aaron Staton.
Joaquín "El Chapo" Guzmán, interpretato da Alejandro Edda.
Benjamín Arellano Félix, interpretato da Alfonso Dosal.
Mika Camarena, interpretata da Alyssa Diaz, doppiata da Ilaria Latini.
Ed Heath, interpretato da Clark Freeman.
Salvador Osuna Nava, interpretato da Erneto Alterio.
Juan José Esparragoza Moreno, interpretato da Fermin Martinez.
Maria Elvira, interpretata da Fernanda Urrejola.
Pablo Acosta Villarreal, interpretato da Gerardo Taracena.
Hector Palma, interpretato da Gorka Lasaosa.
Sammy Alvarez, interpretato da Guillermo Villegas.
Tomas Morlet, interpretato da Horacio Garcia Rojas.
Jim Ferguson, interpretato da Jackie Earle Haley.
Ernesto "Don Neto" Fonseca Carrillo, interpretato da Joaquin Cosio.
Amado Carrillo Fuentes, interpretato da José María Yazpik.
Roger Knapp, interpretato da Lenny Jacobson.
Ramón Arellano Félix, interpretato da Manuel Masalva.
Jaime Kuykendall, interpretato da Matt Letscher, doppiato da Stefano Benassi.
Rafael Caro Quintero, interpretato da Tenoch Huerta.
Isabella Bautista, interpretata da Teresa Ruiz.
Sofia Conesa, interpretata da Tessa Ia.
John Gavin, interpretato da Yul Vazquez.

La prima stagione della serie televisiva Narcos: Messico, composta da 10 episodi, è stata interamente distribuita su Netflix il 16 novembre 2018, in tutti i paesi in cui il servizio è disponibile.
1    Camelot       
2    Il sistema della piazza
3    Il padrino
4    Rafa, Rafa, Rafa!
5    The Colombian Connection    Contatti in Colombia
6    L'ultima frontiera
7    Il capo dei capi
8    Devi semplicemente dire di no
9    881 Lope de Vega
10    Leyenda

Alla fine degli anni novanta, Tony Soprano, sotto la copertura professionale di responsabile dello smaltimento rifiuti, è uno dei più perico...

Alla fine degli anni novanta, Tony Soprano, sotto la copertura professionale di responsabile dello smaltimento rifiuti, è uno dei più pericolosi boss mafiosi dello Stato, così come lo era stato prima di lui suo padre, Johnny Boy Soprano. La sua famiglia, appartenente ai DiMeo, è affiliata al momento con la cosca degli Aprile, il cui capo Jackie è malato incurabile di tumore.

Tony è soggetto ad attacchi di panico incontrollato che lo portano nello studio della dott.ssa Jennifer Melfi, psicologa che accetta di occuparsi del suo caso, pur sapendo a grandi linee la vera natura criminale del suo paziente. La famiglia di Tony è composta dalla moglie Carmela, la figlia maggiore Meadow che si appresta ad andare al college e il figlio Anthony Jr, ingenuo adolescente.

Lo zio Corrado Junior Soprano, fratello del padre di Tony, coltiva l'ambizione di prendere il posto di Jackie Aprile al comando delle varie famiglie. Mentre inizia l'analisi della dott.ssa Melfi sul passato di Tony (rivelando un rapporto traumatico con la madre Livia, ora anziana ma sempre autoritaria e insensibile verso i figli), si susseguono vicende quotidiane di sfondo mafioso: omicidi, rivalità, una possibile talpa all'interno dell'organizzazione, i pedinamenti dell'FBI. Alcuni personaggi (Artie Bucco, Christopher Moltisanti, Hesh Rabkin) sono protagonisti di vicende che s'intersecano con l'attività di Tony. Alla morte di Jackie, Tony e suo zio Junior iniziano a farsi la guerra: il primo cede lo scettro del comando allo zio, ma solo formalmente. Di fatto il nuovo boss riconosciuto dalle famiglie del Jersey e di New York è difatti Tony.

Le cose in terapia non migliorano, anzi: le medicine che la dott.ssa prescrive a Tony (che è subito attratto dalla sua psicoanalista) lo portano ad una fragilità interiore nella vita familiare e nel suo posto di comando che lo portano ora ad improvvisi attacchi d'ira ora a profonde crisi depressive (soprattutto in seguito alla scomparsa di uno dei suoi uomini di fiducia, Pussy Bonpensiero, incolpato da un poliziotto corrotto di essere una spia). Quando zio Junior scopre di essere stato preso in giro vuole vendicarsi: la madre di Tony assume un ruolo fondamentale, istigando ambiguamente lo zio ad ordinare un attentato al figlio. Tony scampa all'attentato e viene informato dall'FBI sui mandanti: la stagione si chiude con il tentativo di Tony di eliminare la madre e l'arresto di zio Junior.

Affari di famiglia
Titolo originale: The Sopranos
Diretto da: David Chase
Scritto da: David Chase
Trama

Edie Falco nel 2008. Foto di David Shankbone.
Tony Soprano è il boss della famiglia mafiosa dei DiMeo del New Jersey: dopo essere svenuto per un attacco di panico si reca per la prima volta da una psicologa, la dottoressa Jennifer Melfi. Nascondendole inizialmente la sua vera attività (che la Melfi comunque conosce) le parla dei suoi motivi di stress: i rapporti, spesso conflittuali, con la moglie Carmela (in perenne litigio con la figlia adolescente Meadow) e quelli col nipote Christopher Moltisanti, giovane poco riflessivo e desideroso di bruciare le tappe all'interno della Famiglia. Durante il lungo colloquio, Tony racconta alla Melfi un episodio accaduto nella sua piscina, ossia l'arrivo di alcune anatre e che lui nutriva tutti i giorni. Il primo attacco di panico di Tony avviene subito dopo che le anatre, una volta cresciute, volano via. La dottoressa sospetta che la partenza delle anatre rappresenti figurativamente il motivo scatenante delle preoccupazioni di Tony, in quanto la loro partenza mette in luce i timori della sua precaria situazione familiare. Per tenere a bada gli attacchi gli prescrive il Prozac.

Nel frattempo, Christopher compie il suo primo omicidio nel retro della salumeria Da Satriale. Lo zio di Tony, Corrado "Junior" Soprano, anche lui caporegime dei DiMeo e geloso della rapida ascesa del nipote, progetta l'omicidio del suo nemico storico "Little Pussy" Malanga nel ristorante Il Vesuvio di proprietà di Artie Bucco, amico d'infanzia di Tony. Per evitare che la reputazione del ristorante di Artie sia rovinata da un omicidio, Tony (che passa molte notti con l'amante russa Irina) decide di far saltare in aria il locale per mano del suo braccio destro, Silvio Dante, nella vana speranza che Artie possa ricevere rapidamente i soldi dall'assicurazione. La situazione lascia tutti scontenti, in particolar modo zio Junior, che inizia a meditare di sbarazzarsi del nipote.

Note
Per questo episodio David Chase venne nominato agli Emmy Awards del 1999 sia per la miglior regia che per la miglior sceneggiatura.
Questo primo episodio fu filmato nel 1997, mentre il secondo quasi un anno più tardi. In alcuni personaggi, particolarmente in Meadow ed A.J., è evidente il cambiamento di età.
Alla fine dell'episodio appare brevemente Drea de Matteo, nei panni della receptionist di un ristorante. A David Chase l'entusiasmo dell'attrice piacque fino al punto da affidarle il ruolo di Adriana La Cerva, fidanzata di Christopher Moltisanti, a partire dall'episodio successivo e per 5 stagioni.
Irina, l'amante russa di Tony, è interpretata qui dalla bionda Siberia Federico. Dal secondo episodio in poi, Irina è interpretata da Oksana Babiy.
Padre Intintola, è interpretato qui da Michael Santoro. Dal secondo episodio in poi, sarà interpretato da Paul Schulze.
Lo sgarro
Titolo originale: 46 Long
Diretto da: Dan Attias
Scritto da: David Chase
Trama
Christopher e il suo amico Brendan Filone iniziano un'attività di assalto di camion: la cosa desta le ire di zio Junior, visto che questi viene pagato per proteggere la compagnia di camion: ne discute con il boss Jackie Aprile Sr. e con Tony. A Jackie è stato diagnosticato un cancro e sta pensando al nome del suo successore. Christopher e Brendan decidono di assalire un altro camion della compagnia; la sera del colpo Chris, ritornato sobrio e lucido, si tira fuori per evitare problemi mentre Brendan assale il camion; qualcosa va storto e il guidatore viene ucciso.

Per risolvere i problemi scolastici di A.J. Tony ordina a Pussy Bonpensiero e a Paulie Gualtieri di recuperare l'auto rubata del suo professore di scienze, ma invece di quella rubata gli portano indietro un'auto nuova. Livia dà fuoco accidentalmente alla sua cucina e al rifiuto di andare a vivere con il figlio le viene affidata una badante, ma alle accuse di furto dell'anziana la nuova badante decide di licenziarsi. Dopo aver investito per errore una sua amica, Tony decide di mettere la madre nella casa di riposo Green Groove. Nelle sedute con la dottoressa viene portato alla luce il rapporto di Tony con la madre e la sua mancanza di felicità nell'infanzia.

Guest star: Michael Rispoli
Unico episodio della serie che presenta una scena prima dei titoli di testa
Compare in un falso cameo il regista Martin Scorsese interpretato da un sosia (Anthony Caso), il regista del film Quei bravi ragazzi ha in gran parte influenzato la serie televisiva.
Un rifiuto inaccettabile
Titolo originale: Denial, Anger, Acceptance
Diretto da: Nick Gomez
Scritto da: Mark Saraceni
Trama
Zio Junior è infuriato per il fatto che Chris e Brendan abbiano assaltato i furgoni sotto la sua giurisdizione e medita vendetta insieme al proprio guardaspalle Mickey Palmice. Meadow e la sua amica Hunter Scangarello, stremate dallo studio, decidono di prendere della droga da Chris per prepararsi in fretta per gli esami del giorno dopo. Chris dapprima è riluttante, ma poi si convince a dare la droga a Meadow, affinché lei e la sua amica non la prendano da spacciatori di strada e le fa promettere di non dire niente a Tony. Intanto, Tony e i suoi devono occuparsi di una spinosa faccenda con il proprietario di un hotel, l'ebreo Shlomo Teittleman: suo genero non vuole divorziare da sua figlia senza mantenere una quota degli interessi dell'hotel. Se Tony riuscirà a convincerlo, riceverà una quota di compartecipazione nell'hotel. Tony riesce a convincerlo a tirarsi fuori dall'affare minacciando di evirarlo. Il boss Jackie Aprile è ancora in ospedale malato di cancro. Zio Junior, su istigazione di Livia, fa uccidere Brendan da Mickey Palmice e ordina una finta esecuzione contro Chris.

Guest star: Michael Rispoli
Addio Jackie
Titolo originale: Meadowlands
Diretto da: John Patterson
Scritto da: Jason Cahill
Trama
Il pensiero che qualcuno dei suoi amici, o dei nemici, possa scoprire che si reca da una psicologa mette in agitazione Tony. Attratto sempre più dalla dottoressa, e preoccupato che lei ne parli con qualcuno, Tony chiede al detective corrotto Vin Makazian di seguirla e controllare le sue mosse. Makazian, persona assai complessa, si lascia prendere la mano e arriva al punto da fermarla di sera mentre è in auto con un amico, aggredendo quest'ultimo con una scusa. Carmela insiste con Tony perché continui la terapia (la moglie del boss è ancora convinta si tratti di un maschio, visto che Tony non ha mai specificato nient'altro). A.J. nel frattempo cerca di elaborare il fatto che il padre è un criminale: dopo aver fatto a pugni con un compagno di classe, alla “resa dei conti” quest'ultimo retrocede e A.J. comincia a rendersi conto che porta un cognome che nel New Jersey è sinonimo di paura. Christopher, spaventato a morte dalla sua finta esecuzione, scopre con Adriana il cadavere di Brendan Filone nella vasca da bagno del suo appartamento. Quando scopre che i responsabili sono zio Junior e Mikey Palmice, Christopher chiede il permesso di uccidere il sicario del vecchio boss per vendicarsi dell'amico, permesso negato da Tony per il fatto che Mikey è un uomo d'onore e per non scatenare una guerra intestina con lo zio. La morte di Jackie Aprile Sr. crea un vuoto di potere nell'organizzazione. Tony, con l'appoggio degli altri capitani e “ispirato” dalla dottoressa Melfi, dà al vecchio “l'illusione del comando”. Zio Junior diviene così formalmente, il nuovo boss dei DiMeo.

Guest star: John Heard
Un conto da saldare
Magnifying glass icon mgx2.svg    Lo stesso argomento in dettaglio: Un conto da saldare.
Titolo originale: College
Diretto da: Allen Coulter
Scritto da: David Chase e James Manos, Jr.
Trama
Tony e Meadow sono in viaggio per visitare alcuni college in cui la ragazza medita di iscriversi. Durante il viaggio, la giovane chiede al padre se è vero che fa parte della mafia; Tony prima nega poi in parte conferma. Ad una stazione di rifornimento, il boss scorge il volto familiare di Fabian Petrulio, ex membro della famiglia DiMeo, incastrato per spaccio di eroina e diventato informatore dell'FBI. Tony lo insegue in auto, quindi, su insistenza della figlia, si ferma al motel dove avevano prenotato. A cena, Tony, dopo aver telefonato a Chris per cercare conferme sulla spia, approfitta per cercare informazioni su Fabian, che si fa chiamare Frederik Peters e gestisce un'agenzia di viaggi in un luogo appartato in campagna. Fabian a sua volta riesce a scorgere il boss e, senza farsi vedere, lo segue fino al motel, in tempo per vedere padre e figlia che rientrano dalla cena. Nel frattempo, nel New Jersey, Carmela riceve la visita di padre Phil, mentre A.J. è a dormire da un amico. Tra il prete e la donna s'innesca una situazione ambigua ed equivoca. Carmela riceve inoltre la telefonata della dottoressa Melfi che chiama per disdire un appuntamento con Tony, e scopre quindi che si tratta di una donna. Scoppia quindi in lacrime, lasciandosi andare a confidenze con padre Phil, rivelando i suoi problemi matrimoniali e l'incapacità di accettare a pieno la presenza della figura criminale del marito: padre Phil la confessa e le amministra la comunione. I due, all'apice della tentazione, stanno per baciarsi quando il prete si sente male e corre in bagno. Il mattino seguente Tony, mentre la figlia è in visita a un altro college, si reca all'agenzia di Fabian e lo strangola. A casa Soprano, padre Phil si sveglia dalla sbornia e cerca confusamente di giustificarsi con Carmela, che dal conto suo ammette che non è successo nulla di male. Quando Tony e Meadow ritornano a casa, Carmela rivela a Tony che il prete ha passato la notte a casa loro e tra i due inizia un battibecco, con reciproche accuse.

L'episodio ha vinto 2 Emmy Awards e la regia di Allen Coulter ha ricevuto una nomination ai Directors Guild of America Awards 2000. Sia il Time che Entertainement Weekly lo hanno definito come il migliore episodio dell'intera serie. Tv Guide USA lo ha inserito al 2º posto tra i 100 episodi televisivi migliori di sempre.
Confessioni
Titolo originale: Pax Soprana
Diretto da: Alan Taylor
Scritto da: Frank Renzulli
Trama
Junior Soprano è ora il nuovo boss della famiglia del New Jersey, ma si fa subito notare perché non rispetta gli accordi presi in precedenza con gli altri capitani, pretendendo che essi lo paghino più del dovuto. Fa anche uccidere uno spacciatore, che aveva venduto droga al nipote di un suo amico (il quale si era poi suicidato), senza prima parlarne con gli altri capi. Essi vorrebbero che fosse Tony ad occupare la posizione di boss, ma questi decide di lasciare spazio a suo zio, la cui proclamazione a boss avviene durante una festa in presenza di tutti gli altri capi e dell'ambizioso viceboss della famiglia Lupertazzi, Johnny Sack Sacrimoni, mentre agenti infiltrati dell'FBI scattano le foto dei presenti. Intanto, Tony inizia a fare sogni erotici con protagonista la dottoressa Melfi. Ad una seduta le confessa il suo amore, ma lei sostiene che l'infatuazione è data dagli aspetti positivi della terapia. L'ultima scena dell'episodio vede un agente dell'FBI sostituire la foto dell'ormai defunto Jackie Aprile Sr. con quella di Corrado "Junior" Soprano nel ruolo di Boss nella piramide dell'organizzazione.

Johnny "Sack" Sacramoni compare per la prima volta nella serie
Padri e figli
Titolo originale: Down Neck
Diretto da: Lorraine Senna Ferrara
Scritto da: Robin Green e Mitchell Burgess
Trama
Anthony Jr. e i suoi amici rubano e bevono il vino della cappella della scuola. Come punizione, Tony e Carmela lo obbligano ad andare a visitare Livia a Green Grove, oltre ad essere sottoposto a delle sedute con lo psicologo della scuola. Mentre è dalla nonna, A.J. si lascia sfuggire che suo padre va in terapia e Livia è sconvolta. In terapia, Tony ricorda episodi della sua infanzia: la scoperta che il padre era coinvolto nella mafia, la crudezza della madre che una volta l'aveva minacciato con una forchetta e i litigi tra sua madre e suo padre, ricordandosi di quando Livia aveva detto che avrebbe preferito soffocare i suoi stessi figli piuttosto che trasferirsi nel Nevada, dove il padre di Tony voleva recarsi per sbarcare il lunario. Quando Tony parla con la madre di quest'episodio, ella nega di aver mai detto cose simili. Più tardi, tenta di dire a Junior quanto comunicatole da A.J., ma non vi riesce.

Prime apparizioni, nelle scene di flashback, di Johnny Boy Soprano e di Janice, da bambina
La crisi di Christopher
Titolo originale: The Legend of Tennessee Moltisanti
Diretto da: Tim Van Patten
Scritto da: David Chase e Frank Renzulli
Trama
Al matrimonio della figlia di Larry Boy Barese, questi informa i membri dei DiMeo che presto l'FBI inizierà una retata. I capitani iniziano quindi a nascondere ogni prova. Tony chiede a Carmela di portare Livia fuori in modo tale che lui possa nascondere il denaro e le pistole nell'appartamento dell'anziana madre a Green Grove. Il giorno seguente Junior visita Livia, che gli dice che Tony va da una psicologa, secondo quanto le ha detto A.J. Al loro appuntamento in terapia, Tony dice alla dottoressa Melfi che potrebbe non venire al prossimo appuntamento. Tony salta l'appuntamento con la Melfi, perché viene trattenuto dall'FBI, che arriva a casa sua con un mandato di perquisizione. Nel frattempo Christopher, che cerca a fatica di scrivere una sceneggiatura basata sulla sua esperienza nella mafia, inizia a soffrire di incubi riguardanti il primo uomo che ha ucciso, Emil Kolar. La situazione peggiora quando Christopher vede un notiziario e scopre che Brendan Filone viene riconosciuto come un affiliato della famiglia DiMeo, morto nella faida con Junior Soprano. Tony chiama Christopher per farlo venire al Bada Bing per perlustrare il locale in caso vi fossero dei microfoni nascosti e gli chiede di portare dei pasticcini; dal panettiere Christopher mostra la sua frustrazione sul commesso, sparandogli al piede per non averlo servito subito. Il giorno dopo, Christopher riceve una chiamata di sua madre, che gli dice che il suo nome compare nell'articolo sullo Star Ledger: per Christopher è un momento di trionfo.

Prime apparizioni dell'agente Harris, agente Grasso, Jason LaPenna, Richard LaPenna, Angie Bonpensiero e Gabriella Dante
La scena in cui Christopher spara al panettiere è ispirata a quella del film Quei bravi ragazzi nel quale il personaggio di Joe Pesci sparava al barista interpretato proprio da Michael Imperioli
Joseph R. Gannascoli, che a partire dalla seconda stagione interpreterà Vito Spatafore, appare in quest'episodio nei panni di un cliente del panettiere, accreditato come Gino.
L'avvertimento
Titolo originale: Boca
Diretto da: Andy Wolk
Scritto da: Jason Cahill, Robin Green e Mitchell Burgess
Trama
Un'amica e compagna nella squadra di calcio di Meadow, Ally Vandermeed, tenta il suicidio mentre si trova al parco con le compagne, proprio quando il loro allenatore, Don Hauser, ha appena deciso di mollare la squadra. Tony, Silvio e Artie Bucco, che ammirano l'uomo per le sue abilità sportive, vorrebbero che egli rimanesse e tentano di convincerlo con ogni mezzo, anche minacciandolo. Quando Meadow gli riferisce del tentato suicidio di Ally, a causa della relazione con l'allenatore, Tony cambia opinione e medita di farlo fuori. Nel frattempo, Bobbi, l'amante di zio Junior, dopo una vacanza a Boca Raton, diffonde il pettegolezzo secondo cui il vecchio Soprano si diverte, nei momenti d'intimità, a farle il cunnilingus. Quando Tony lo viene a sapere, la presa in giro durante una partita di golf si tramuta in una vecchia resa dei conti fra i due, con rinfacciamenti e minacce. Zio Junior si reca nell'ufficio di Bobbi e, colpendola con una meringa al limone in faccia, tronca definitivamente la relazione. Alla seduta con la dottoressa Melfi, parlando della volontà di vendicare l'onore di Ally, la Melfi discute con Tony sul perché dovrebbe assumersi il peso di vendicare i torti della società, e dopo aver sentito l'appoggio di Artie per la giustizia, Tony revoca l'omicidio e l'allenatore viene arrestato dalla polizia.

Urla nella notte
Titolo originale: A Hit is a Hit
Diretto da: Matthew Penn
Scritto da: Joe Bosso e Frank Renzulli
Trama
Tony viene invitato ad un barbecue dal suo vicino di casa, il dottor Bruce Cusamano e successivamente ad una partita di golf con i colleghi di quest'ultimo: dopo le titubanze iniziali accetta, ma si accorge che vogliono solo prenderlo in giro per il suo accento e per farsi raccontare storielle sulla mafia. Nella seduta di terapia con la dottoressa Melfi, Tony paragona l'episodio a quando lui e i suoi amici, da ragazzini, prendevano in giro un coetaneo, tale "Jimmy Biascica", per i difetti di pronuncia. Per "vendicarsi" della beffa subita, dà al dottor Cusamano un pacco pieno di sabbia, facendogli credere che dentro vi possa essere qualcosa di pericoloso, che prima o poi tornerà a riprendersi, buttando il medico e la moglie nel panico. Nello stesso tempo, Christopher decide di aiutare Adriana a sfondare come produttrice discografica, promuovendo una band dalle scarse qualità. A loro si unisce un rapper di colore, Massive G, che sembra però più interessato ad Adriana che al progetto. Si scopre che Hesh ha un debito con lui, ma esso verrà annullato quando Tony e i suoi scoprono a loro volta che un parente di Massive G era indebitato col vecchio usuraio. Adriana invece accantona il suo progetto, delusa dalla gelosia di Christopher nei confronti di Massive G e dalla scarsa fiducia nelle sue capacità.

Il titolo originale allude alla frase con cui Hesh stronca le canzoni del gruppo promosso da Adriana. In italiano, si riferisce invece alle urla che la dottoressa Melfi, a cena dai Cusamano, sente provenire da casa Soprano e che, come si scopre alla fine, sono dovute agli sforzi di Tony mentre solleva pesi alla panca.
La scena in cui Tony chiede a Bruce di tenergli nascosto il pacco è un chiaro omaggio alla scena de Il padrino - Parte II in cui De Niro nasconde le armi del vicino.
La spia
Titolo originale: Nobody Knows Anything
Diretto da: Henry J. Bronchtein
Scritto da: Frank Renzulli
Trama
Jimmy Altieri e Pussy Bonpensiero vengono arrestati dall'FBI. Qualche giorno dopo, l'agente Vin Makazian riferisce a Tony che Pussy potrebbe essere un informatore, ma Tony non gli crede sia perché si fida di Pussy sia perché scopre che Makazian ha un grosso debito col suo amico. Ciononostante incarica Paulie di indagare su Pussy, il quale, dopo essere stato scarcerato, comincia a comportarsi in modo strano, finché non sparisce dalla circolazione, rendendosi irreperibile. L'agente Makazian, accusato di corruzione dalle autorità, per sottrarsi all'onta dell'arresto, si suicida gettandosi da un ponte. Tony, che l'aveva sempre trattato con disprezzo, nonostante egli gli riferisse delle informazioni importanti, si rattrista quando viene a scoprire dall'amante dell'agente che egli lo considerava un amico.

Note: nell'edizione in DVD del 2008 l'episodio è stato reintitolato Il microfono

Maria Grazia Cucinotta-Isabella
L'attentato
Titolo originale: Isabella
Diretto da: Allen Coulter
Scritto da: Robin Green e Mitchell Burgess
Trama
Zio Junior, aizzato dalle chiacchiere di Livia, che gli rivela che Tony e alcuni capitani della famiglia si erano incontrati nell'ospizio a sua insaputa, decide di eliminare il nipote. Tony, intanto, si trova in un pietoso stato depressivo e finisce col dipendere del tutto dalle medicine. Un giorno, si accorge che nel giardino dei Cusamano vi è una bella donna vestita di bianco. Uscito di casa, la incontra ed ella gli rivela di chiamarsi Isabella e di essere una studentessa. Poco dopo, Tony sogna che Isabella sta allattando un bambino di nome "Antonio" che culla dolcemente. Per riscuotersi dalla depressione, allora, Tony esce da solo e va comprare del succo d'arancia da una bancarella. Così, i killer mandati da Junior che l'avevano seguito aprono il fuoco e tentano di ucciderlo. L'attentato fallisce per un pelo, uno dei killer muore e Tony riporta delle ferite dovute ad un incidente d'auto. Carmela, che lo assiste in ospedale, è sconvolta. L'agente Harris si reca in ospedale ed offre a Tony l'alternativa di entrare nel programma protezione testimoni, scampando così ad un possibile secondo attentato di Junior, ma egli rifiuta. Tornato a casa, scopre che Isabella se ne è andata. Quando ne parla con Cusamano, questi nega di aver mai prestato la propria casa ad Isabella. A colloquio con la Melfi, Tony scopre che Isabella non era altro che un'allucinazione dovuta all'abuso di psicofarmaci. Dopo aver parlato con la Melfi, Tony riacquista fiducia in se stesso e decide di vendicarsi di Junior.

Guest star: Maria Grazia Cucinotta
La scena dell'attentato, in cui Tony compra un succo d'arancia prima che i killer mandati da Junior tentino di ucciderlo, è un omaggio alla scena de Il Padrino in cui Don Vito Corleone (Marlon Brando) compra delle arance prima che i killer gli sparino.
Un'inquietante scoperta
Titolo originale: I Dream of Jeannie Cusamano
Diretto da: John Patterson
Scritto da: David Chase
Trama
Con il consenso di zio Junior, Jimmy Altieri, ormai riconosciuto come un informatore dell'FBI, viene ucciso da Silvio in un hotel dove era stato attirato con una scusa da Chris. Nella seduta con la dottoressa Melfi, quest'ultima dice a Tony che il suo sogno su Isabella indica che il suo subconscio lo sta mettendo in guardia sui problemi con sua madre Livia. Poiché la vita di Tony è in pericolo, la psicologa suggerisce che sua madre potrebbe essere stata coinvolta nella decisione di attentare alla sua vita. Sentendo questa incredibile rivelazione, Tony va su tutte le furie, scagliandosi sulla dottoressa e arrivando quasi a colpirla, andandosene a stento e in preda all'ira. Carmela si rende conto che le sue attenzioni nei confronti di padre Phil non sono ricambiate, quando questi sembra essere molto più attento alle cure di Rosalie Aprile, che gli ha persino regalato l'orologio del defunto marito, Jackie. Più tardi, Carmela accusa padre Phil di aver provato a manipolarla. Gli agenti Harris e Grasso fanno incontrare il capitano Frank Cubitoso con Tony: nella riunione, l'FBI fa sentire a Tony una registrazione nella quale si sentono chiaramente Junior e Livia pianificare l'attentato contro di lui: un'ondata di sentimenti contrastanti travolge il boss, che mantiene tuttavia la lucidità per non parlare con gli agenti. Artie si reca a far visita in ospedale a Livia, che sembra soffrire di vuoti di memoria: l'anziana gli rivela che dietro l'incendio del suo ristorante c'è la mano del figlio. Artie, in preda alla furia, va allora da Tony con un fucile, ma Tony riesce a convincerlo che non c'entra nulla con l'incendio del ristorante: è la goccia che fa traboccare il vaso, già colmo, della pazienza del boss verso la madre e lo zio. Inizia così la sua vendetta. Insieme a Silvio, si reca al porto e uccide il sicario Chucky Signore sulla sua barca: Christopher e Paulie, dopo un lungo inseguimento tra i boschi, fanno fuori Mikey Palmice. Consapevole del fatto che la Melfi avesse ragione, Tony va a trovarla, chiedendole scusa. In più le consiglia di andarsene per un po', magari di continuare la sua attività lontano dallo studio, perché teme per la sua vita. Al Bada Bing, Tony confessa a Silvio, Paulie e Chris di essere in terapia da diversi mesi. Mentre Silvio e Paulie sembrano condividere la scelta del loro capo, Chris si mostra contrariato e se ne va. Al mattino l'FBI arresta Junior e alcuni suoi affiliati, di fatto salvandoli dalla rappresaglia di Tony. Quando il procuratore federale cerca di obbligare il vecchio a collaborare, Junior si chiude nel suo silenzio. Tony va da sua madre Livia, a Green Grove, con l'idea di soffocarla con un cuscino, ma quando arriva viene informato che lei ha appena avuto una crisi respiratoria. La incontra in corridoio mentre la stanno trasferendo, su una barella. Mentre il figlio la minaccia e le grida la sua indignazione per i recenti avvenimenti, Livia non è neanche in grado di rispondergli. Tony viene alla fine trascinato via di forza dallo staff medico.

fonte: Wikipedia

I Soprano (The Sopranos) è una serie televisiva statunitense prodotta dall'emittente HBO, trasmessa in USA nell'arco di sei stagioni...

I Soprano (The Sopranos) è una serie televisiva statunitense prodotta dall'emittente HBO, trasmessa in USA nell'arco di sei stagioni, dal 1999 al 2007: ideatore e produttore della serie è lo sceneggiatore statunitense David Chase che, oltre a supervisionare e ideare i soggetti, firma anche la regia del primo e dell'ultimo episodio.

La serie descrive la vita di Tony Soprano, boss della mafia italoamericana del New Jersey: la famiglia Soprano, i cui avi italiani sono originari di Avellino, vanta importanti contatti con le cosche newyorkesi e mantiene relazioni affaristiche con la Camorra napoletana.

Il boss è soggetto ad attacchi di panico che lo portano sul lettino di una psicoanalista, alla quale confida ben presto i suoi turbamenti legati alla famiglia, in particolare nel rapporto col terribile personaggio della madre Livia: i suoi guai però passano anche attraverso il complesso legame con la moglie Carmela (connivente ma estranea alle imprese criminali del marito), i figli adolescenti, lo zio (fratello del padre) che non lo considera come boss e lo contrasta in ogni modo. A questi problemi personali si aggiungono quelli "lavorativi", in cui Tony deve destreggiarsi fra l'FBI, traditori della sua stessa famiglia e boss in ascesa di famiglie rivali.

I Soprano ha ricevuto tutti i principali premi televisivi, diventando ben presto una serie culto negli USA e il punto di riferimento di altre serie HBO (The Wire, Boardwalk Empire, ad esempio) e non solo. Nel 1999, con un costo di oltre 2 milioni di dollari a puntata[5], la serie risultava la più costosa mai realizzata in una tv via cavo.

Interpreti e personaggi.

James Gandolfini: Tony Soprano
Lorraine Bracco: Dott.ssa Jennifer Melfi
Edie Falco: Carmela Soprano
Michael Imperioli: Christopher Moltisanti
Dominic Chianese: Corrado Junior Soprano
Steven Van Zandt: Silvio Dante
Tony Sirico: Paulie Gualtieri
Robert Iler: Anthony Soprano, Jr.
Jamie-Lynn Sigler: Meadow Soprano
John Ventimiglia: Artie Bucco
Vincent Curatola: Johnny "Sack" Sacramoni
Vincent Pastore: Sal "Big Pussy" Bonpensiero
Nancy Marchand: Livia Soprano
Drea de Matteo: Adriana La Cerva
Federico Castelluccio: Furio Giunta
Joe Pantoliano: Ralph Cifaretto
Aida Turturro: Janice Soprano
Steve Schirripa: Bobby Baccalieri
Dan Grimaldi: Patsy Parisi
Joseph R. Gannascoli: Vito Spatafore
Robert Funaro: Eugene Pontecorvo
Steve Buscemi: Tony Blundetto
Ray Abruzzo: Carmine Lupertazzi Jr.
Frank Vincent: Phil Leotardo
David Proval: Richie Aprile
Max Casella: Benny Fazio
Carl Capotorto: Little Paulie Germani
Annabella Sciorra: Gloria Trillo


Doppiatori e personaggi.

Stefano De Sando: Tony Soprano
Emanuela Rossi: Dott.ssa Jennifer Melfi
Anna Cesareni: Carmela Soprano
Alessio Cigliano: Christopher Moltisanti
Carlo Reali: Corrado Junior Soprano
Fabrizio Temperini: Silvio Dante
Guido Sagliocca: Paulie Gualtieri
Lorenzo De Angelis: Anthony Soprano, Jr.
Francesca Manicone: Meadow Soprano
Ambrogio Colombo: Johnny "Sack" Sacramoni
Paolo Marchese: Sal "Big Pussy" Bonpensiero
Noemi Gifuni: Livia Soprano
Paola Majano: Adriana La Cerva
Christian Iansante: Furio Giunta
Roberto Stocchi: Ralph Cifaretto
Cinzia De Carolis: Janice Soprano
Antonio Palumbo: Bobby Baccalieri
Luca Dal Fabbro: Tony Blundetto
Massimo Lodolo: Carmine Lupertazzi Jr.

Ondine - Il segreto del mare è un film del 2009 diretto da Neil Jordan. La pellicola, con Colin Farrell e Alicja Bachleda, è stata presenta...

Ondine - Il segreto del mare è un film del 2009 diretto da Neil Jordan.

La pellicola, con Colin Farrell e Alicja Bachleda, è stata presentata al Toronto International Film Festival 2009; sul tappeto rosso, accanto al regista e all'attore protagonista c'erano altre due glorie irlandesi, Bono e The Edge degli U2, che hanno manifestato il loro supporto al film.


Trama
Syracuse è un pescatore irlandese con problemi di alcol alle spalle, ed una figlia Annie, malata e costretta su una sedia a rotelle, che vive con la sua ex e il nuovo compagno. Durante una delle sue battute di pesca, l'uomo trova imprigionata nella sua rete una donna, Ondine. Dopo averla accolta nella sua casa, Syracuse si accorge che la fortuna comincia a girare e tutto sembra andare miracolosamente per il verso giusto. Per sua figlia, Ondine è una selkie, una creatura marina leggendaria che in rari casi può stabilirsi a terra, legandosi per sempre ad un uomo. Syracuse non ci crede ma non sa darsi molte spiegazioni su questa splendida ragazza piombata nella sua vita, della quale è ormai innamorato ma che non vuole che si parli del suo passato e delle sue origini.

Tornando a casa ubriaca, con la figlia e il compagno Alex, Maura ha un terribile incidente d'auto nel centro del paese con un uomo misterioso che sembra conoscere Ondine. Nell'incidente Alex muore, ed Annie, salvatasi al pari degli altri, può addirittura usufruire di un trapianto di rene che potrebbe cambiarle la vita. Al funerale di Alex, Maura spinge Syracuse a bere facendo ricadere l'uomo nel vizio, dopo più di due anni di astinenza, ma al tempo stesso gli concede di prendere con sé la loro figlia.

L'uomo è scosso e crede che non ci sia più un futuro con Ondine che ormai è braccata dall'uomo misterioso. Tornato a riprenderla su un isolotto, la "selkie" Ondine rivela tutta la sua triste storia di corriere rumena della droga. Il suo vero nome è Loana e quando fu ripescata era sfinita dopo essere scappata a nuoto, messa in fuga dalla polizia. L'uomo misterioso è il suo protettore che rivuole da lei l'eroina.

Tornati a terra nasce una colluttazione con gli spacciatori quindi si scopre che la droga non è più nel nascondiglio noto solo a Ondine e alla bambina. Infatti, questa, lo aveva cambiato temendo che la ragazza potesse tornare a prendere quello che per lei era il "manto di foca" senza il quale una selkie non può più tornare nel suo regno acquatico... Svelato che il nuovo nascondiglio è in una gabbia nel mare e portatisi tutti sul luogo, grazie all'astuzia e alla determinazione della ragazza i malfattori vengono sopraffatti e per giunta il suo protettore, nel tentativo disperato di recuperare la droga sott'acqua, annega.

Per Ondine/Ioana e gli altri finisce un incubo, ma anche i sogni e le storie leggendarie devono lasciare spazio alla cruda realtà che ora, da extracomunitaria, la vede costretta ad abbandonare il paese. Di fronte all'unica possibilità che ha di trattenerla, Syracuse non esita un attimo e con grande gioia anche della figlia Annie, la sposa.

Interpreti e personaggi.

Colin Farrell: Syracuse
Alicja Bachleda: Ondine / Ioana
Dervla Kirwan: Maura
Alison Barry: Annie
Marion O'Dwyer: infermiera
Tony Curran: Alex
Stephen Rea: prete
Norma Sheahan: bibliotecaria
Emil Hostina: Vladic

Doppiatori italiani.

Fabio Boccanera: Syracuse
Valentina Mari: Ondine
Rossella Celindano: Maura
Agnese Marteddu: Annie
Giorgio Lopez: prete
Antonio Sanna: Vladic

Protagonisti di questa mini-serie, che sfrutta gli elementi di successo del mistero legato alla religione tipici dei romanzi di Dan Brown, s...

Protagonisti di questa mini-serie, che sfrutta gli elementi di successo del mistero legato alla religione tipici dei romanzi di Dan Brown, sono un poliziotta e uno studioso di religione, che indagano sui leggendari codici della bibbia, in grado di predire il futuro dell'umanità. Ma mentre indagano scopriranno di essere coinvolti in un misterioso complotto.

Trespass è un film thriller del 2011 diretto da Joel Schumacher. Trama L'uomo d'affari e commerciante di diamanti Kyle Miller, su...

Trespass è un film thriller del 2011 diretto da Joel Schumacher.


Trama

L'uomo d'affari e commerciante di diamanti Kyle Miller, sua moglie Sarah e la loro figlia adolescente Avery vivono in una lussuosa villa a Shreveport, nella Louisiana; apparentemente felice, la famiglia ha numerosi problemi: Avery è ribelle mentre Kyle è spesso assente e Sarah si sente trascurata e annoiata dalla sua vita casalinga.

Una sera, Avery fugge di casa per andare con la sua amica Kendra a una festa a casa di un ragazzo di nome Jake, nonostante i suoi genitori glielo abbiano vietato mentre Kyle cerca di partire per un viaggio d'affari quando la loro casa viene invasa da una banda di ladri che si erano finti poliziotti.

I ladri - il capo Elias, la sua fidanzata spogliarellista Petal, il fratello minore Jonah e Ty - minacciano i due coniugi affinché consegnino tutti i loro diamanti e denaro aprendo la cassaforte nascosta nel muro minacciandoli di iniettare loro una siringa contenente sostanze chimiche letali. Nonostante sia coperto, Sarah riconosce Jonah, che in passato aveva installato il sistema di sicurezza della casa e che le aveva fatto una spietata corte.

Intanto Avery fugge dalla festa dopo aver rifiutato le avance di un ragazzo e torna a casa venendo però catturata anche lei dai ladri. Elias confessa di avere bisogno di soldi per pagare un trapianto di rene per sua madre in fin di vita minacciando di toglierne uno a Kyle ma Sarah, impossessatasi segretamente della siringa, la usa per minacciare di ucciderlo; con ciò Kyle viene liberato e acconsente ad aprire la cassaforte che però si rivela essere vuota. Kyle spiega infatti di essere al verde e di aver ottenuto solo soldi in prestito ma non viene creduto ed Elias colpisce Kyle alla mano e ruba la collana di diamanti di Sarah ma Kyle rivela che in realtà è innocua poiché solo una replica di zirconi. A questo punto, Elias decide di rubare un rene ad Avery ma Kyle accetta di cederlo lui stesso ma Elias confessa che sua madre è in realtà morta e che è stato solo una stratagemma.

Sarah viene portata in cucina dove Jonah gli confessa di amarla e di proteggerla mentre Kyle e Avery vengono legati e portati nel soggiorno ma riescono a liberarsi grazie a un accendino e riescono a mettere in moto il sistema di sicurezza della casa avendo poi una colluttazione con Ty, riuscendo tuttavia a iniettargli una piccola dose della siringa al braccio tramortendolo mentre Elias spara a Kyle alla gamba rivelandogli di essere in realtà uno spacciatore di droga che lavora per un sindacato del crimine organizzato. Poco dopo aver ricevuto un lavoro per vendere 180 mila dollari di droga, Elias e Petal sono stati sequestrati e derubati e nel tentativo di pagare i debiti, dovette fare in colpo, con la complicità di Ty mentre Jonah, suggerì al gruppo che la villa dei Miller fu il posto giusto dove rubare.

Intanto Avery cerca di fuggire ma viene catturata da Jonah e, nel tentativo di fermare le minacce di morte rivolte ai genitori, risponde a una chiamata di sicurezza che manda poi una guardia alla porta; Sarah cerca di mandarla via ma la guardia riconosce Jonah come un collega mentre il ladro gli spara in testa.

Kyle rivela che la sua unica risorsa economica rimasta è la sua assicurazione sulla vita ma Elias colpisce Kyle con pugni mentre Avery confessa a tutti di aver lasciato i soldi alla festa, convincendosi così di sedurre Jake e rubare i soldi ma sente Petal (che da Elias aveva avuto una figlia data poi in affido) dire che ucciderà tutti gli invitati per prendere i soldi. A questo punto, Avery si siede in auto alla guida mentre Petal al sedile passeggero ma aumenta la velocità slacciando poi la cintura a Petal che, schiantando la macchina contro un'insegna, le fa perdere i sensi e viene ammanettata sul volante da Avery.

Kyle era a conoscenza della relazione tra Sarah e Jonah (lo aveva visto tramite delle immagini di videosorveglianza) ma Sarah gli confessa di sbagliarsi e amare solo lui poiché Jonah aveva sviluppato un'ossessione verso la donna arrivando anche a baciarla ma poi Sarah si era rifatta indietro. Intanto Ty si risveglia e attacca Sarah ma Jonah interviene in difesa della donna e i due hanno una colluttazione in cui Ty arriva a strangolare Jonah ma viene fermato da Elias che uccide Ty con un colpo di pistola alla schiena; Ty, poco prima di morire, confessa che i ladri della droga erano in realtà membri della stessa organizzazione criminale e l'operazione era stata fatta per chiedergli sempre più soldi e che Jonah si fosse unito a loro solo per riavvicinarsi a Sarah. Tuttavia, Elias si rifiuta di credere alle sue parole.

Sarah e Kyle fuggono nel capanno degli attrezzi ma vengono inseguiti da Jonah e Elias. Accidentalmente i due rompono una parte di muro dove sono custoditi tanti soldi. Elias e Jonah cercano di rubare i soldi ma arriva Avery che li minaccia con una pistola mentre Elias punta una pistola a Sarah; allora Jonah interviene uccidendo Elias; intanto la casa va a fuoco e Jonah dichiara il suo amore a Sarah cercando di portarsela con sé verso le fiamme mentre Sarah cerca di divincolarsi e Kyle, utilizzando una pistola sparachiodi, spara un colpo al piede di Jonah ma l'uomo si riprende pronto a bloccare Sarah ma Kyle gli spara un altro colpo al collo intrappolandolo così in mezzo alle fiamme e muore.

Mentre la casa va a fuoco e crolla, Avery chiama la polizia mentre Kyle e Sarah riescono a fuggire all'esterno; Kyle le propone di lasciarlo morire in modo che lei e Avery possano intascare l'assicurazione sulla vita ma Sarah gli confessa di amarlo e di non abbandonarlo al suo destino rimanendo con lui con o senza denaro. Avery si riavvicina ai suoi genitori mentre la polizia arriva e circonda la casa

Ostrov (Остров, L'isola) è un film del 2006 diretto da Pavel Lungin. Le riprese si sono svolte nella città di Kem, in Carelia, sulle riv...

Ostrov (Остров, L'isola) è un film del 2006 diretto da Pavel Lungin. Le riprese si sono svolte nella città di Kem, in Carelia, sulle rive del Mar Bianco.

Trama.
1942. Mentre infuria la Seconda Guerra Mondiale, un rimorchiatore sovietico viene bloccato e assaltato dalla marina tedesca a largo del Mar Bianco. Un marinaio molto giovane, preso dal panico, esegue l'ordine impartitogli da un ufficiale nazista e spara per uccidere il comandante credendo così di aver salva la vita; non sa tuttavia che il rimorchiatore è stato minato e salta in aria poco dopo. Il marinaio, salvatosi fortuitamente dall'esplosione si ritira in vita monastica sull'isola e per tutta la vita sarà tormentato dal rimorso del peccato commesso. Egli diventa padre Anatolij, un misterioso e anziano monaco che, si dice, sia in grado di operare miracolose guarigioni. Tra i visitatori che di tanto in tanto si rivolgono al sacerdote arriva, un giorno, un ammiraglio che chiede al prete di provare a guarire la figlia in preda a una forma di pazzia. padre Anatolij gli dice invece che la figlia è posseduta e la porta sull'isolotto in cui si è sempre ritirato a pregare. Dopo la preghiera la donna viene restituita serena e libera al padre. L'ammiraglio chiede a padre Anatolij cosa può fare in cambio per lui e questi gli confessa il proprio delitto per scaricare la sua coscienza tormentata; questi allora gli dice di stare tranquillo perché il suo comandante non era morto. Gli svela poi alcuni dettagli: lo ha solo ferito ad una mano e caduto in acqua si è salvato; con ciò si rivela come il suo comandante che lo ha perdonato già. Il prete finalmente troverà la pace agognata e potrà morire in grazia di Dio.

Valore dell'opera
Il film ha una colonna sonora di alto valore artistico, con un lirismo che infonde un profondo senso mistico e religioso. Tutto lo svolgimento del film, le immagini e i dialoghi rappresentano una continua preghiera, un ininterrotto dialogo con Dio. L'ambiente, desolante nei primi minuti, contribuisce subito dopo a trasferire la percezione dello spettatore in una dimensione assolutamente diversa. La recitazione è semplice, ispirata, naturale.sull'isola e per tutta la vita sarà tormentato dal rimorso del peccato commesso. Egli diventa padre Anatolij, un misterioso e anziano monaco che, si dice, sia in grado di operare miracolose guarigioni. Tra i visitatori che di tanto in tanto si rivolgono al sacerdote arriva, un giorno, un ammiraglio che chiede al prete di provare a guarire la figlia in preda a una forma di pazzia. padre Anatolij gli dice invece che la figlia è posseduta e la porta sull'isolotto in cui si è sempre ritirato a pregare. Dopo la preghiera la donna viene restituita serena e libera al padre. L'ammiraglio chiede a padre Anatolij cosa può fare in cambio per lui e questi gli confessa il proprio delitto per scaricare la sua coscienza tormentata; questi allora gli dice di stare tranquillo perché il suo comandante non era morto. Gli svela poi alcuni dettagli: lo ha solo ferito ad una mano e caduto in acqua si è salvato; con ciò si rivela come il suo comandante che lo ha perdonato già. Il prete finalmente troverà la pace agognata e potrà morire in grazia di Dio.

Interpreti e personaggi
Pyotr Mamonov: padre Anatolij
Viktor Sukhorukov: padre Filaret
Dmitri Dyuzhev: padre Iov
Yuriy Kuznetsov: Tikhon
Viktoriya Isakova: Nastya
Yana Esipovich: ragazza
Olga Demidova: donna con bambino
Timofey Tribuntsev: Anatolij da giovane

Doppiatori italiani
Paolo Marchese: padre Anatolij
Giorgio Lopez: padre Filaret
Adriano Giannini: padre Iov
Bruno Alessandro: Tikhon
Ilaria Latini: ragazza
Antonella Giannini: donna con bambino
Christian Iansante: Anatolij da giovane

2.22 - Il destino è già scritto (2:22) è un film del 2017 diretto da Paul Currie e interpretato da Michiel Huisman, Teresa Palmer e Sam Reid...

2.22 - Il destino è già scritto (2:22) è un film del 2017 diretto da Paul Currie e interpretato da Michiel Huisman, Teresa Palmer e Sam Reid

Trama

Dylan Branson è un controllore di traffico aereo (che da piccolo voleva fare il pilota pur avendo paura di volare) in grado di visualizzare i patterns che lo circondano. Un giorno, mentre si trova al lavoro, si distrae nell'osservare un vero e proprio squarcio del tempo che avviene alle 2.22 e rischia di causare un grave incidente, motivo per cui viene temporaneamente sospeso. Approfittando del tempo libero, una sera decide di assistere a uno spettacolo di balletto aereo,regalotogli da una collega ,dopo il quale incontra una ragazza, Sarah. La sera stessa i due vanno a cena fuori e si scopre che lei si trovava sull'aereo che stava atterrando nel conflitto causato da una sua distrazione. Dylan e Sarah cominciano così una relazione. Con l'avvicinarsi del compleanno di entrambi (18 aprile), Dylan comincia a notare il ripetersi di alcuni eventi nella sua vita quotidiana e rivive nella sua mente la scena di un omicidio nell'atrio della Grand Central Station di New York. Spiega ciò che gli sta succedendo a Sarah, la quale lo tranquillizza e cerca di capire. Dylan comincia quindi ad annotare tutti quegli eventi, anche banali, che continuano e ripetersi ogni giorno alla stessa ora. Una sera assiste all'esposizione dell'ex-fidanzato di Sarah nella galleria d'arte in cui lavora lei e nota che l'opera olografica creata dall'artista riproduce fedelmente ciò che Dylan continua a rivivere nella sua mente. In un attimo di shock, Dylan aggredisce l'artista, Jonas, davanti a tutti per poi andarsene su ordine di Sarah. Dopo qualche giorno trascorso a riflettere, Dylan trova nel suo appartamento delle lettere e il passaporto di un certo Jake Redmond, nato nel 1956. Leggendo le lettere rimane sconvolto nello scoprire che la storia d'amore tra l'uomo e una certa Evelyn Mills assomiglia molto a quella tra lui e Sarah. Dylan scopre quindi cosa è accaduto trent'anni prima, il 18 aprile, alla giovane coppia e rintraccia la sorella di Evelyn. Si scopre che Evelyn dopo essere rimasta incinta è stata avvicinata da un agente di polizia, Noah, il quale afferma che Jake è un uomo pericoloso e che deve allontanarsi da lui. Nonostante l'indecisione, Evelyn va alla Grand Central Station per poi recarsi a Millhurst per qualche giorno ma con grande sorpresa arriva Jake, il quale dopo aver tirato fuori una pistola dai pantaloni minaccia di sparare proprio a Evelyn. L'agente Noah interviene per proteggere la donna e alla fine i tre muoiono prima che la polizia possa intervenire. Secondo la ricostruzione Jake sarebbe quindi un assassino. Dylan parla di tutta questa storia con Sarah ma lei si rifiuta di credere che loro siano in realtà la reincarnazione della coppia morta 30 anni prima. Dopo una discussione, Dylan lascia Sarah e le chiede di non avvicinarsi a lui poiché se tutta questa storia fosse vera, lui l'avrebbe uccisa il giorno seguente, il 18 aprile. Sconvolta per l'accaduto, Sarah va a casa dell'ex-fidanzato, Jonas e gli chiede come avesse fatto ad immaginare la sua ultima opera ambientate alla Grand Central. Il ragazzo non risponde e propone a Sarah di andare via per qualche giorno. Il pomeriggio seguente Sarah e Jonas si trovano su un taxi per raggiungere l'aeroporto quando scoprono che il loro volo è stato cancellato e decidono di prendere un treno per andare per recarsi a Millhurst. Nel frattempo Dylan scopre il vero significato del mistero che circonda il famoso orario, 2.22, in cui avvengono sempre eventi particolari. Si rende conto che tutti gli eventi che vede ripetersi sono l'esatta riproduzione di ciò che vedrà il giorno della sua morte. Compreso ciò, Dylan decide di andare a casa di Jonas per rivedere la sua ultima opera e scoprire qualche particolare della scena. Dopo aver forzato la porta si rende conto che Jonas è totalmente ossessionato da Sarah e trova la scatola vuota che conteneva una pistola. In base a ciò che ha scoperto, quindi, se lui è Jake e Sarah è Evelyn, Jonas deve essere Noah. Sconvolto, Dylan chiama Sarah per raccontarle tutto ma quando lei ascolta il messaggio è troppo tardi, lei e Jonas sono già alla stazione. Mentre quest'ultimo prende i biglietti per un'altra località (poiché il treno per Millhurst non esiste più da 30 anni), Dylan raggiunge la stazione e nel tragitto osserva tutti quegli eventi che a parer suo caratterizzano il giorno della sua morte. Nel vedere Dylan, Sarah si rende conto che tutto quello che le era stato raccontato è vero, si rende conto di essere la donna incinta che Dylan vedeva nella sua mente,che si trovava sotto l'orologio,e cerca di andarsene mentre Jonas la blocca. Jonas cerca di impedirle di andare via, dice di amarla chiamandola Evelyn e si infuria nel vedere Dylan in lontananza. Estrae una pistola dai suoi pantaloni e cerca di raggiungere il ragazzo ma poi decide di puntare la pistola verso Sarah poiché se non l'avrà lui, non potrà averla nessun altro. Dylan riesce a proteggere Sarah e rimane ferito mentre i poliziotti giungono nell'atrio. Dopo alcuni secondi Dylan si rialza e fa da scudo a Sarah, pronto a morire per salvarla ma alle 2.22 esatte i poliziotti sparano a Jonas che muore sul colpo. Dylan cade a terra a causa della ferita e mentre aspetta di morire guarda Sarah in lacrime. Il tempo passa e la lancetta cambia posizione: sono le 2.23 e Dylan è ancora vivo. Si scopre quindi che trent'anni prima, Jake non era un criminale ma solo un uomo innamorato. Il vero criminale era Noah, ossessionato da Evelyn e deciso ad ucciderla nonostante fosse incinta solo perché non poteva averla.

Il film termina con Dylan che, dopo essere ufficialmente diventato pilota d'aerei come il padre, saluta Sarah che si trova alla finestra con il loro bambino e osservando l'orologio si rende conto che gli eventi non si ripetono più.


Interpreti e personaggi

    Michiel Huisman: Dylan Branson
     Teresa Palmer: Sarah
     Sam Reid: Jonas
     Simone Kessell: Serena
     Maeve Dermody: Sandy
     Kerry Armstrong: Catherine
     John Waters: Bill
     Zara Michales: Ellie
     Richard Davies: Inky
     Mitchell Butel: Howard Hutton
     Jessica Clarke: Evelyn

Doppiatori italiani

    Stefano Crescentini: Dylan Branson
     Alessia Amendola: Sarah
     David Chevalier: Jonas
     Emanuela Rossi: Catherine
     Marco Mete: Bill
     Erica Necci: Ellie
     Davide Perino: Inky
     Gabriele Marchingiglio: Howard Hutton

Glass è un film del 2019 scritto e diretto da M. Night Shyamalan. La pellicola, sequel e crossover dei film Unbreakable - Il predestinato ...

Glass è un film del 2019 scritto e diretto da M. Night Shyamalan.

La pellicola, sequel e crossover dei film Unbreakable - Il predestinato (2000) e Split (2016), vede nel cast il ritorno dei protagonisti delle due pellicole, James McAvoy, Anya Taylor-Joy, Bruce Willis, Samuel L. Jackson, Spencer Treat Clark e Charlayne Woodard, ai quali si unisce la nuova entrata Sarah Paulson.

Trama
Tre settimane dopo che Kevin Wendell Crumb si è guadagnato il soprannome de "L'Orda", il vigilante David Dunn, coadiuvato dal figlio Joseph, ormai adulto e sempre al suo fianco nella lotta alla criminalità, si mette sulle sue tracce per salvare quattro cheerleader che Crumb ha rapito. David incontra Hedwig e, dopo essersi sfiorato casualmente con lui, discerne la posizione delle cheerleader usando i suoi poteri di percezione extrasensoriale. Libera tutte e quattro le ragazze e affronta la Bestia, ma dopo un acceso scontro alla pari, vengono catturati dalle autorità locali.

I due vengono mandati in un'istituzione mentale in cui Elijah Price, il nemico giurato di David, noto come "L'uomo di vetro", è già detenuto da anni. La dottoressa Ellie Staple, il capo medico dell'istituto psichiatrico, lavora con pazienti convinti di avere abilità speciali. Staple rivela che le sono stati dati tre giorni per convincere David, Kevin ed Elijah che semplicemente credono di avere dei superpoteri. Ellie sa che la presunta debolezza di David è l'acqua e ha una macchina che costringe l'Orda a cambiare identità, disarmando efficacemente così la Bestia. Elijah è invece pesantemente sedato.
Joseph, la signora Price e Casey Cooke (unica rilasciata dalla Bestia) si recano tutti in momenti diversi per tentare di aiutare i loro protetti, ma falliscono. La dottoressa Staple mette i tre superumani in una stanza per una valutazione e insinua in David e nell'Orda dubbi sulle loro abilità, accusando David di avere la stessa abilità dei maghi addestrati e Dennis di copiare degli scalatori, nel piegamento delle sbarre metalliche e di essere sopravvissuto ai colpi di fucile solo perchè le cartucce erano difettose.

La valutazione attira Elijah, portandolo a fare la sua mossa. Egli irrompe nella stanza dell'Orda per prepararlo al risveglio della Bestia, rivelandogli di non essere mai stato sotto sedativi in quanto li aveva sostituiti con delle normali aspirine. Viene catturato e sottoposto a un intervento chirurgico, che si rivela inutile in quanto già sabotato in precedenza. Mr Glass sfugge così alla prigionia uccidendo un inserviente, libera la Bestia e la convince a combattere contro David sulla torre più alta della città, che sarà inaugurata quella sera stessa, affinché tutto il mondo possa conoscere l'Orda.
Successivamente Elijah si rivolge a David. Blocca i getti d'acqua che lo minacciavano nella sua stanza, comunicandogli che per liberarsi gli basta abbattere la porta metallica. Dopo qualche tentennamento David sfonda la porta senza problemi, dimostrando come fossero falsi i dubbi dimostrati dalla Staple. Fuori dall'ospedale Kevin e Dunn incominciano il combattimento che non rivela alcun vincitore fino all'arrivo della dottoressa Staple.

Ellie ordina a quattro uomini armati di bloccare i supereroi, ma David e la Bestia li respingono facilmente. Elijah suggerisce così alla Bestia che l'acqua è il punto debole di David, ma Joseph interviene e rivela a Kevin che Elijah ha orchestrato l'incidente ferroviario che ha ucciso suo padre, lo stesso incidente ferroviario che Elijah ha causato per trovare David.

Dopo la morte del padre di Kevin infatti sua madre, già violenta, aveva incominciato a torturarlo, portando così alla creazione delle molteplici personalità di Kevin. La Bestia ringrazia Elijah per averlo creato, ma gli dice anche che il suo scopo era proteggere Kevin, quindi non può più fidarsi di lui. La Bestia ferisce così a morte Mr Glass e poi getta David in un serbatoio d'acqua. David sopravvive distruggendo il serbatoio ma è gravemente indebolito dall'acqua. La Bestia si ritira e promette di finirlo sulla torre. Mentre se ne va, interviene Casey che abbracciandolo, costringe Kevin a prendere il controllo del suo corpo, ritornando così al suo normale stato umano.
Gli uomini della Staple sparano a Kevin e hanno la meglio anche su David, annegandolo in una buca allagata. La dottoressa Staple lascia che David la tocchi, concedendogli, prima di morire, una visione. Ella è parte di una società segreta che cerca di mantenere il segreto sull'esistenza dei supereroi. Gli dice che se lo avesse convinto di essere normale, lo avrebbe lasciato in pace, ma che la Bestia aveva rovinato tutto. A Elijah, prima di morire per le sue ferite, Ellie rivela che i fumetti avevano torto sulle società di supercriminali che ostacolavano i supereroi e che in realtà esiste un gruppo umano simile agli Illuminati, vere menti dell'ostruzione sia degli eroi sia dei cattivi. Con i tre ormai morti, la Staple elimina il filmato di sicurezza e riporta la sua missione come un successo, progettando già la missione successiva.
Poco dopo però la Staple, ascoltando in una fumetteria una discussione tra ragazzi su supereroi, capisce il vero piano di Elijah. Egli non aveva mai progettato lo scontro sulla torre, bensì fuori dall'ospedale avvalendosi delle telecamere della struttura, fatte installare dalla stessa Staple per monitorare ogni eventuale azione di Price; anche gli errori che la Staple aveva ritenuto che Mr Glass avesse fatto durante la sua fuga erano voluti per confonderla sul suo reale piano, che non viene mai svelato da una mente superiore. All'insaputa della Staple, le telecamere attorno all'istituto mentale erano state dunque precedentemente violate da Elijah e tutti i filmati erano stati trasmessi in diretta su una rete privata. Poco dopo, la signora Price, Joseph e Casey ricevono tutti una copia del filmato e scelgono di renderlo pubblico, portando finalmente alla popolazione la consapevolezza dell'esistenza dei supereroi.

Interpreti e personaggi:

James McAvoy: Kevin Wendell Crumb
Bruce Willis: David Dunn
Samuel L. Jackson: Elijah Price
Anya Taylor-Joy: Casey Cooke
Sarah Paulson: dott.ssa Ellie Staple
Spencer Treat Clark: Joseph Dunn
Charlayne Woodard: sig.ra Price
Luke Kirby: Pierce
M. Night Shyamalan: Jai

Doppiatori italiani:

Massimiliano Manfredi: Kevin Wendell Crumb
Angelo Maggi: David Dunn
Luca Ward: Elijah Price
Letizia Ciampa: Casey Cooke
Daniela Calò: dott.ssa Ellie Staple
Flavio Aquilone: Joseph Dunn
Melina Martello: sig.ra Price
Gabriele Sabatini: Pierce
Luigi Ferraro: Jai

fonte: Wikipedia

Killing Season è un film del 2013 diretto da Mark Steven Johnson, con protagonisti Robert De Niro e John Travolta, per la prima volta insiem...

Killing Season è un film del 2013 diretto da Mark Steven Johnson, con protagonisti Robert De Niro e John Travolta, per la prima volta insieme in un film.

Le riprese del film iniziano il 30 gennaio e terminano il 17 aprile 2012 e si svolgono tra Bulgaria e Stati Uniti d'America, tra la città di Sofia e lo stato della Georgia.  

Trama.

l film parla della vicenda di due uomini tanto diversi quanto uguali , quello che li unisce e l'aver partecipato alla guerra in Bosnia ognuno da una parte diversa , e la cui vita dopo la guerra li ha segnati profondamente sia sul corpo che psicologicamente .

Benjamin Ford (De Niro) è un veterano di guerra ormai ritiratosi in un cottage  situato in mezzo alle montagne degli Appalchi e dove non ha nessun contatto con la società , tantomeno con la famiglia e in particolare con il figlio , che sente di rado e di cui non conosce neanche il primogenito , prossimo al battesimo , Benjamin pensa agli orrori della guerra e di quello che dovette fare in particolare in Bosnia 20 anni prima , dove segno la vita di un uomo per sempre .

Robert De Niro

In parallelo ci viene raccontata la storia di un uomo di nome Emil Kovac (Travolta) , un ex combattente Bosniaco , che in quella guerra oltre a perdere una parte della sua esistenza perse anche tutta la famiglia , dove la madre e la sorella vennero violentate e poi date alle fiamme , dopo essere scampato alla morte dopo un colpo di mitragliatore sul capo ricevuto da un soldato americano per giustiziarlo , pensato per morto , dopo la lunga convalescenza , riuscì a riprendersi , con un solo obbiettivo nella testa "scusate per il doppio senso" riuscire a trovare l'uomo che gli sparo in testa in quella sciagurata guerra e fargliela pagare .

John Travolta

Quel giorno arriva finalmente per il perso Emil , che dopo aver pagato per l'informazione , si imbarca e vola sino negli USA , dove il suo uomo vive da qualche parte in mezzo a sentieri montuosi degli Appalachi , ignaro che il passato , lo sia venuto a cercare ...

John Travolta

MAI + COME PRIMA, AMARA E MALINCONICA COMMEDIA ADOLESCENZIALE AMBIENTATA IN ALTA MONTAGNA. 28.07.2014 - 0 Comments Mai + come prima è un fil...


  • Mai + come prima, amara e malinconica commedia adolescenziale ambientata in alta montagna.

    MAI + COME PRIMA, AMARA E MALINCONICA COMMEDIA ADOLESCENZIALE AMBIENTATA IN ALTA MONTAGNA.

    28.07.2014 - 0 Comments

    Mai + come prima è un film del 2005, prodotto e diretto da Giacomo Campiotti. Il film fu girato in Alta Badia, nella località di San Cassiano e nel Parco naturale Fanes - Sennes e Braies, nonché a Roma Nicola Cipolla, interprete del personaggio del disabile Max, è realmente un portatore di handicap. Il regista ha dichiarato che nel film ci sono note autobiografiche: tra i suoi amici c'era un ragazzo disabile che si soleva portare in spalla. Inoltre ha affermato di aver perso anche lui un amico in montagna. Sei amici, compagni di scuola, dopo gli esami di maturità decidono di partire insieme per una vacanza nelle Dolomiti, in quella che probabilmente sarà la loro ultima estate insieme prima di perdersi definitivamente…

  • Nessuno mi può giudicare è una buona commedia che fa anche riflettere.

    NESSUNO MI PUÒ GIUDICARE È UNA BUONA COMMEDIA CHE FA ANCHE RIFLETTERE.

    18.06.2015 - 0 Comments

    Nessuno mi può giudicare è un film del 2011 diretto da Massimiliano Bruno, con Raoul Bova e Paola Cortellesi. Ha vinto a sorpresa il Nastro d'argento alla migliore commedia battendo i due campioni d'incasso stagionali Benvenuti al Sud e Che Bella Giornata. Tra gli altri attori vi sono Rocco Papaleo, Anna Foglietta, Caterina Guzzanti, Massimiliano Bruno e Giovanni Bruno nella sua prima apparizione cinematografica. Il regista interpreta una piccola parte all'inizio del film, recita nel ruolo di Graziani, collaboratore di Pietro, che insieme alla moglie fa le condoglianze a Alice/Paola Cortellesi. Sceglie l'iperrealismo rispetto a film dello stesso genere come Henry - Pioggia di sangue e Il cameraman e l'assassino. Fa una denuncia,…

  • Il Velo Dipinto è un film drammatico diretto da John Curran con Edward Norton e Naomi Watts.

    IL VELO DIPINTO È UN FILM DRAMMATICO DIRETTO DA JOHN CURRAN CON EDWARD NORTON E NAOMI WATTS.

    03.05.2016 - 4 Comments

    Il velo dipinto (The Painted Veil) è un film del 2006 diretto da John Curran, con Edward Norton e Naomi Watts.Tratto dall'omonimo romanzo di William Somerset Maugham, è stato girato prevalentemente in Cina, a Guilin. Gli attori protagonisti, Naomi Watts e Edward Norton, figurano anche come produttori. Alexandre Desplat, curatore della colonna sonora, ha vinto il Golden Globe per la migliore colonna sonora originale.I romanzi di Maugham, scrittore britannico morto nel 1965, sono stati per anni la magnifica ossessione di Edward Norton. La sua scelta è poi ricaduta su "Il velo dipinto", già trasposto sullo schermo nel 1934 da Richard Boleslawski e interpretato, nello splendore del bianco e nero, da Greta Garbo. Il risultato è un film delicato…

  • Il Federale: un grande Tognazzi per una commedia che aiuta a riflettere.

    IL FEDERALE: UN GRANDE TOGNAZZI PER UNA COMMEDIA CHE AIUTA A RIFLETTERE.

    29.06.2015 - 0 Comments

    Il federale è un film del 1961 diretto da Luciano Salce con protagonista Ugo Tognazzi. Arcovazzi, fascista della milizia, deve arrestare un noto filosofo da sempre oppositore del regime, il professor Bonafè: il film racconta in chiave satirica il rapporto tra i due personaggi, l'odissea che compiono attraverso l'Italia occupata del 1944 per giungere a Roma e l'amicizia che si stabilisce tra loro nonostante le differenze ideologiche. A Roma Arcovazzi sfila con la divisa di federale ma la città è stata liberata dagli alleati e la popolazione, dopo tanto malcontento, si sfoga aggredendolo. È il buon professor Bonafè a salvarlo.  Siamo agli inizi di giugno 1944, tedeschi e anglo-americani combattono la guerra sul territorio…

  • Umberto Eco accademico, filosofo semiologo, linguista e bibliofilo italiano di fama internazionale.

    UMBERTO ECO ACCADEMICO, FILOSOFO SEMIOLOGO, LINGUISTA E BIBLIOFILO ITALIANO DI FAMA INTERNAZIONALE.

    08.05.2011 - 0 Comments

    Umberto Eco (Alessandria, 5 gennaio 1932) è uno scrittore, filosofo, accademico, semiologo, linguista, massmediologo e bibliofilo italiano di fama internazionale.Dal 2008 è professore emerito e presidente della Scuola Superiore di Studi Umanistici dell'Università di Bologna.Saggista prolifico, ha scritto numerosi saggi di semiotica, estetica medievale, linguistica e filosofia, oltre a romanzi di successo.Definito come l'intellettuale italiano vivente più famoso nel mondo[senza fonte], dal 12 novembre 2010 Umberto Eco è socio dell'Accademia dei Lincei, per la classe di Scienze Morali, Storiche e Filosofiche.Opere.Narrativa.Il Nome della Rosa (1980) - Un giallo di ambientazione medievale, vincitore del Premio Strega nel 1981, finalista del…

  • Secret Windows, ottimi fotografia e montaggio, il film perde un po' di fascino nel finale.

    SECRET WINDOWS, OTTIMI FOTOGRAFIA E MONTAGGIO, IL FILM PERDE UN PO' DI FASCINO NEL FINALE.

    18.08.2014 - 0 Comments

    Secret Window è un film del 2004 diretto da David Koepp, tratto dal racconto Finestra segreta, giardino segreto di Stephen King (dalla raccolta di racconti Quattro dopo mezzanotte). Un altro film tratto da Stephen King. Se ne sentiva la mancanza? Non molto, tuttavia nella oramai corposa graduatoria dei titoli portati su pellicola, l'opera di Koepp non sfigura. Il regista, meno brillante che nella sua opera precedente, lo splendido Echi Mortali (che nessuno ha visto ma che merita più di una visione), trova comunque un Jolly nella convincente performance del solito efficace Johnny Depp, alle prese con il blocco dello scrittore, ed un violento e sovraeccitato John Turturro. Ottimi fotografia ed il montaggio, il film perde un po'di…

  • I 10 articoli piu letti sul sito Raccomandati Se Ti Piacciono nel mese di Gennaio 2015.

    I 10 ARTICOLI PIU LETTI SUL SITO RACCOMANDATI SE TI PIACCIONO NEL MESE DI GENNAIO 2015.

    09.02.2015 - 0 Comments

    1.- Cari fottutissimi amici, un film particolare e originale dal maestro della commedia all'italiana.Cari fottutissimi amici è un film del 1994 diretto da Mario Monicelli ambientato nella Firenze dell'agosto 1944, appena liberata dagli Alleati. Monicelli firma un film molto particolare e originale, sfortunato al botteghino. Siamo nel 1943, in Toscana. C'è stata la liberazione yankee e il sor Dieci gira di piazza in piazza con dei boxeur addestrati. Per potersi guadagnare da vivere organizza Leggi il resto dell'articolo... »2.- Mario Monicelli è il regista che meglio ha interpretato lo stile della commedia all'italiana.Mario Monicelli (Roma, 16 maggio 1915 – Roma, 29 novembre 2010) è stato un regista, sceneggiatore e attore italiano.…

  • Peaky Blinders è una delle migliori serie tv degli ultimi anni con ottime ambientazioni.

    PEAKY BLINDERS È UNA DELLE MIGLIORI SERIE TV DEGLI ULTIMI ANNI CON OTTIME AMBIENTAZIONI.

    17.07.2018 - 0 Comments

    I Peaky Blinders furono una gang criminale attiva a Birmingham nel XIX e XX secolo. Furono una delle tante gang giovanili dell'epoca. Secondo lo storico Carl Chinn, il nome Peaky Blinders deriva dalla pratica di cucire dei rasoi nella visiera dei cappelli, i quali all'occorrenza potevano essere utilizzati come armi.Un'altra ipotesi è che "peakys" fosse il soprannome del modello di cappello che indossavano.La gang aveva infatti un distinto stile di abbigliamento che era caratterizzato da dei cappelli con visiera, fazzoletto al collo e pantaloni a zampa di elefante.Il loro stile di abbigliamento era simile a quello di una gang di Manchester attiva nello stesso periodo, conosciuta come gli Scuttlers.La prima apparizione del nome Peaky…

  • I quasi adatti, una storia sui drammi dei ragazzi che gli adulti non possono o non vogliono capire.

    I QUASI ADATTI, UNA STORIA SUI DRAMMI DEI RAGAZZI CHE GLI ADULTI NON POSSONO O NON VOGLIONO CAPIRE.

    26.08.2010 - 0 Comments

    Peter ha quattordici anni ed è solo. Da sempre. Dopo estreme ed indicibili esperienze trova accoglienza in una scuola sperimentale di Copenaghen.La scuola in oggetto è un istituto specializzato nel recupero di adolescenti disadattati.Qui Peter dovrebbe imparare a coltivare affetti, a capire la realtà,essere uomo,crescere formarsi. Sceglie però,vie alternative, al margine o fuori da ciò che le ferree regole dell'Istituto consentono. È la storia di ciò che ha vissuto, suo passato, condiviso con due amici anche loro ospiti dell'istituto,August e Katarina.Lo stesso Peter la racconta alla famiglia a distanza di anni.Dall'autore di "Il senso di Smilla per la neve" un romanzo quasi autobiografico. Una storia sui drammi dei ragazzi che gli adulti…

  • Corsa con la morte, film thriller psicologico con Laura Prepon.

    CORSA CON LA MORTE, FILM THRILLER PSICOLOGICO CON LAURA PREPON.

    07.07.2015 - 0 Comments

    Il film è basato sull’omonimo romanzo giallo di Iris Johansen che ha venduto quasi 2 milioni di copie in tutto il mondo. Il film, il cui titolo in originale è The Killing Game è stato prodotto nel 2011 per una coproduzione tra Stati Uniti e Canada, ha una durazione di circa un'ora e 3 minuti ed è stato diretto dal regista Bobby Roth. Il personaggio di Eve Duncan è protagonista di ben diciotto romanzi di Iris Johansen. Il film è stato trasmesso per la prima volta in America da Lifetime il 30 ottobre 2011, poi è stato proposto anche in Canada, Francia, Brasile e Spagna. Eva Duncan è una “scultrice” forense che lavora per la polizia per creare teste e somiglianze facciali di vittime di omicidi che altrimenti decomponendosi…

  • A rischio è un romanzo della scrittrice statunitense Patricia Cornwell pubblicato nel 2006. Si tratta del primo libro di una miniserie (tra...

    A rischio è un romanzo della scrittrice statunitense Patricia Cornwell pubblicato nel 2006. Si tratta del primo libro di una miniserie (trasposta anche in versione televisiva) con protagonista il fascinoso detective mulatto Winston (Win) Garano della polizia di Boston. Coprotagonista il Sostituto Procuratore Monique Lamont, capo di Win Garano.

    Una procuratrice distrettuale, Monique Lamont, ambiziosa e senza scrupoli. Un investigatore americano brillante ed ostinato, Wiston Garano. Un caso di omicidio, quello dell’anziana e facoltosa Vivian Finlay, insoluto da vent’anni. Un noir da leggere tutto di un fiato quello di Paticia Cornwell, intitolato “A rischio”. Fedele al genere del giallo statunitense, la scrittrice ambienta un “cold case” irrisolto tra i il Tennessee, Boston e il Massachusetts.

    a-rischio

    Trama


    Win Garano viene incaricato dal Sostituto Procuratore Monique Lamont di chiarire un vecchio caso insoluto di omicidio. La bella Monique cerca in realtà notorietà mediatica e sia che Win fallisca sia che Win risolva il caso l'obiettivo sarà raggiunto.

    Sono passati 20 anni dall'omicidio di un’anziana in un paesino del Tennessee ed altri eventi funesti, forse connessi, sono accaduti in quel periodo nella zona.

    Tra Win e Monique, che viene stuprata e salvata da morte certa proprio da Win, inizia a crescere una tensione sessuale che evidenzierà più le loro meschinità umane che le loro indiscusse capacità professionali.

    La procuratrice distrettuale, Monique Lamont sa che per divenire governatrice dovrà giocarsi il tutto per tutto. L’occasione nasce con il caso insoluto di Vivian Finlay, anziana benestante che viene uccisa e seviziata nella propria casa matronale. La donna sa che il detective Wiston Gargano, spedito a frequentare un corso di tecniche investigative alla National Forensic Academy, è l’uomo giusto. Non sa, però, che il poliziotto è scaltro, scrupoloso e poco incline a credere solamente alle banali apparenze. Il suo fiuto lo porterà non solo a risolvere il delitto, ma anche a smascherare un sistema di potere marcio e corrotto.

    Random Posts

    follow us in feedly Segnala Feed WebShake – spettacolo Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog Aggregatore di blog FeedelissimoItalian Bloggers Blog ItalianiAggregatore My Ping in TotalPing.com